Recupero di partizioni eliminate o perse

Le cause delle recupero partizioni eliminate o perse sono numerose, sebbene siano principalmente riconducibili a errori dell’utente. Spesso le partizioni vengono eliminate inavvertitamente, quando il PC deve venire ristrutturato. Tuttavia, anche interruzioni dell’alimentazione elettrica possono provocare l’eliminazione di partizioni.
Per poter recuperare partizioni eliminate, procedere come segue:

  1. Nella schermata iniziale di Data LifeSaver, selezionare Volume Recovery – Massimo recupero dati – Riconoscimento partizione – Dopo interruzione elettrica – Dopo formattazione tramite un semplice clic del mouse.


  2. Verranno visualizzati quindi i dischi rigidi riconosciuti in Windows, da cui è possibile recuperare le proprie partizioni. I dischi rigidi interni vengono visualizzati in colore argento, quelli esterni in arancione. Inoltre è possibile eseguire il recupero da un’immagine del disco rigido. A tale scopo è necessario fare clic sul piccolo simbolo visualizzato della cartella. Naturalmente è necessario prima creare un’immagine del disco rigido. Fare quindi doppio clic sul disco rigido da cui si desidera recuperare le partizioni. Nell’esempio sottostante, per il recupero dei dati è stato selezionato il primo disco rigido.



  3. Per recuperare partizioni che l’utente ritiene siano ancora presenti, selezionare l'opzione di ricerca rapida di partizioni eliminate. Non c'è da preoccuparsi se non è possibile rilevare la partizione da recuperare con l'analisi rapida, perché è ancora disponibile l'opzione di analisi approfondita, che è in grado di fornire buoni risultati indipendentemente dalle informazioni relative alle partizioni.




  4. Dopo alcuni secondi verrà visualizzato un elenco di partizioni individuate pronte per il recupero. È quindi possibile selezionare una o più partizioni per il recupero. L’ambito non allocato non contiene alcune informazione direttamente collegata alla partizione.
    Ciò non vuol dire però che non vi sia presente alcuna partizione disponibile per il recupero. Qualora l’utente abbia l’impressione che i dati si trovino in questa zona, selezionarla per effettuare il recupero. Qualora non si sia sicuri dell'area della partizione da selezionare per il recupero, si consiglia di tornare indietro e di selezionare l'analisi approfondita del supporto.




  5. Le aree selezionate della partizione, o meglio del supporto, vengono ora analizzate in profondità alla ricerca di file system. In base alle dimensioni del disco rigido e della porta (interna, esterna) questa ricerca può richiedere un solo minuto oppure alcune ore.

  6. Ad analisi conclusa viene visualizzata la struttura dei file della partizione. Può accadere che in questa zona della partizione siano presenti anche file system più vecchi, che verranno ugualmente visualizzati.
    Per avviare il recupero dei file, selezionare le caselle di controllo delle cartelle o dei file da salvare. Così facendo vengono selezionate anche le sottocartelle, che verranno a loro volta ripristinate. Selezionare infine Recupero per avviare il ripristino.
    I file devono essere copiati assolutamente in un’altra unità, affinché i dati originali non vengano sovrascritti.




  7. Poiché la qualità dei recupero dati può differire enormemente, consigliamo di visualizzare i file desiderati, almeno in ordine casuale, facendo doppio clic su di essi prima dell'acquisto della licenza. Anche nella versione demo deve essere possibile visualizzare i file eliminati.



Download
Data LifeSaver offre la possibilità di esaminare e controllare la completezza dei dati ripristinati prima di effettuare l'acquisto. Ulteriori informazioni.



controllare la completezza dei dati